Monitoraggio dell’ossigeno: I valori importanti dell’ossimetro

Gli ossimetri sono dispositivi importanti da avere in un ambiente ospedaliero, ma anche casalingo soprattutto dopo il COVID.

Sono usati per misurare i livelli di ossigeno nei pazienti e possono essere adattati anche per l’uso sugli animali.

C’è una grande varietà di valori ossimetrici che dovrebbero essere monitorati dagli operatori sanitari in modo da sapere quando è il momento di intervenire o chiamare aiuto.

Molte persone non sanno cosa significano questi valori, il che potrebbe portare ad errori ed un intervento non è necessario.

In questo post, discuteremo alcuni dei valori più comuni dell’ossimetro.

Il significato

La misura della saturazione di ossigeno nel sangue è uno strumento utile per valutare la respirazione.

L’O2Hb (emoglobina ossigenata) e l’HHb (emoglobina non ossigenata), così come le specie disemiche come le carbossiemoglobine, la metemoglobina, la sulfaglobina sono misurate o evidenziate in modo che sia possibile calcolare il contenuto totale di anidride carbonica sulla base della pO2.

Valori normali donna

Hb tot: 13.5 -18

%O2Hb: 40-70

%COHb: non fumatori < 1.5, fumatori 1.5 – 5

%MetHb:0.4-1.5

%RHb: 0 – 5;%sO2m: 40-70

Valori normali uomo

Hb tot: 13.5 -18

%O2Hb: 40-70

%COHb: non fumatori < 1.5, fumatori 1.5 – 5

%MetHb:0.4-1.5

%RHb: 0 – 5;%sO2m: 40-70

Conclusione

Speriamo che tu abbia trovato utile questo post del blog sulla lettura dei valori ossimetrici dei saturimetri.

Se vuoi maggiori informazioni sull’argomento, commenta qui sotto e ti risponderemo il prima possibile!

Grazie per il tempo che ci hai dedicato leggendo il nostro post sul blog di oggi.

Fonte

Lascia un commento